Risarcimento Malasanità

La Cartella Infermieristica

Dal 1990 è stata introdotta la cartella infermieristica, ritenuta uno strumento di valutazione della qualità dell’ assistenza infermieristica.

Si deve ricordare che l’infermiere ha il compito di conservare tutta la documentazione clinica fino a quando la stessa viene consegnata negli archivi centrali.

La cartella infermieristica, è quella parte della cartella clinica che deve documentare come è stata pianificata e attuata l’ assistenza infermieristica per ogni paziente-utente.

Dovrebbe contenere: una raccolta d’informazioni; un’ identificazione di bisogni; una  formulazione di obiettivi; una pianificazione delle azioni; il diario infermieristico; una valutazione dei risultati.

Rilevare un bisogno significa poter formulare un obiettivo e di conseguenza poter stilare un piano per raggiungerlo. Il fine deve essere sempre quello di riportare il paziente a rispondere autonomamente ad un proprio bisogno.

Nel diario infermieristico debbono essere riportate in ordine cronologico tutti i cambiamenti della condizione della persona e gli eventi non previsti nella pianificazione assistenziale.

L’infermiere, infine, dovrebbe essere in grado di dare una valutazione conclusiva sullo stato generale di salute del paziente e sul suo grado di autonomia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy

 

Se Ti Serve Aiuto

eu-cookie-law">

Compila il Modulo

CLICCA QUI

Riceverai una risposta

ENTRO 24 ORE

RSSFeed

 

Iscriviti al nostro servizio

RSSFeed

eu-cookie-law">

Clicca Qui

 

 

Per maggiori informazioni su cosa sono gli RssFeed leggi questi due articoli cliccando Qui

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog
BlogItalia - La directory italiana dei blog