Risarcimento Malasanità

Alla base di una lesione che sembra presumere un danno irreversibile sembrerebbe ci sia una manovra di disimpegno errata durante la fase di espulsione del parto di una neonata, che riportando la lesione del plesso branchiale sinistro con paralisi ostetrica dell’arto superiore, dovrà sopportare una gravissima lesione dagli esiti insanabili.

E’ la conclusione delle indagini preliminari su un caso di malasanità, di errore medico, che risale al 28 luglio del 2008, che ha condotto all’iscrizione nel registro degli indagati  due medici e un’ostetrica del Policlinico di Messina.

Secondo quanto risulta dai rilievi la gravidanza era avvenuta secondo la prassi, senza evidenziare problematiche preoccupanti, e il parto programmato presso il Policlinico doveva essere la festa per un’intera famiglia.

Senonchè la seconda fase del travaglio, quella che riguarda l’espulsione del feto, ha presentato un rallentamento dovuto ad una presentazione anomala del feto che ha reso necessario l’intervento ostetrico per facilitare l’espulsione.

La manovra prevista dai sanitari predisposti è stata evidentemente eseguita in modo errato a giudicare da un esito clinico decisamente infausto per la piccola: lesione del plesso branchiale con paralisi ostetrica dell’arto superiore sinistro.

Una lesione gravissima, secondo i periti dell’accusa, che comporterà un  danno permanente ed assolutamente insanabile.

La conseguente denuncia dei genitori, risalente anch’essa al 2008, ha dato vita all’apertura di un’inchiesta da parte della Procura della Repubblica di Messina.

Le cartelle cliniche e tutta la documentazione riguardante il caso vennero messe sotto sequestro da parte dei carabinieri e venne affidata alla magistratura una consulenza specifica per verificare l’esistenza di un preciso nesso causale tra le manovre messe in atto dai ginecologi e dall’ostetrica durante la fase finale del parto e la grave lesione riportata dalla neonata.

La consulenza, su mandato della Procura, ha concluso confermando l’esistenza di questo nesso causale tra le manovre operatorie e le lesioni, coinvolgendo fin dall’inizio i tre sanitari coinvolti che erano di turno presso il Policlinico e che operarono nel corso del parto della piccola. Un parto che si rivelò per lei traumatico.

Ora, a conclusione delle indagini preliminari, il prossimo passo, prevede la fissazione dell’udienza preliminare per il primo giudizio.

Un caso di malasanità, di errore medico che mette ancora una volta sotto accusa la Sanità del nostro Paese.

Vittima di una Malasanità? Hai subito un Errore Medico? Non sai Come ottenere il giusto Risarcimento? Hai bisogno di Aiuto?

Clicca Qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy

 

Se Ti Serve Aiuto

eu-cookie-law">

Compila il Modulo

CLICCA QUI

Riceverai una risposta

ENTRO 24 ORE

RSSFeed

 

Iscriviti al nostro servizio

RSSFeed

eu-cookie-law">

Clicca Qui

 

 

Per maggiori informazioni su cosa sono gli RssFeed leggi questi due articoli cliccando Qui

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog
BlogItalia - La directory italiana dei blog