Risarcimento Malasanità

 

Il parto rappresenta un momento particolare, non solo per una donna, non solo per una mamma, ma per un’intera famiglia.

Ecco che trovare la morte durante il gesto umano supremo che dona la vita è cosa difficile da spiegare, da capire e da accettare.

Due casi che hanno rapito l’attenzione pubblica negli utimi giorni, parlano proprio di due madri che decedute pochissimo tempo dopo aver dato alla luce ad una vita.

Due casi sui adombrati dal sospetto di presunte malasanità, di presunti errori mecici, di presunte negligenze mediche. Due casi, quindi, sui quali, per tutti i coinvolti, è giusto fare chiarezza.

Il primo fatto è accaduto all’ospedale di Susa dove una giovane donna di 37 anni dopo 8 giorni dal parto, nel quale ha visto nascere il proprio figlio, è preda di fortissimi dolori allo stomaco, proprio all’interno della struttura sanitaria, mentre attende la prima routinaria visita del proprio pargoletto.

Dolori e sofferenze che la porteranno ad un’ancora inspiegabile morte.

Naturalmente è stata disposta un’autopsia, e un primo referto medico-legale parla di disserzione dell’aorta escludendo legami diretti con il parto di una settimana precedente.

Ma si attendono i responsi delle indagini microbatteriche per potersi sbilanciare con più elementi possibili verso una conclusione.

Sembra che la donna lamentasse già da qualche giorno una certa stanchezza e debolezza accompagnate da fastidiosi dolori allo stomaco.

Parlare di malasanità, di errore medico, di negligenza medica è assolutamente prematuro.

Tutto lo staff sanitario che ha trattato il caso si ritiene tranquillo e sicuro di essersi trovato davanti ad un evento imprevedibile seppur spiacevole.

Così come si dichiara sereno il primario di Ginecologia ed Ostetricia dell’ospedale di Sulmona davanti ad un altro tragico evento: una donna di 41 anni che a seguito di un’irrefrenabile emorragia ha incontrato la morte durante il parto cesareo con il quale ha dato alla luce una bimba di 3,8 kili le cui condizioni cliniche sono assolutamente nella norma.

I sanitari non sono riusciti a bloccare le fuoriuscite di sangue dalla ferita prevista dal cesareo nonostante i farmaci coagulanti e l’utilizzo di più trasfusioni.

Episodi tragici che prendono origine da momenti che dovrebbero essere di grande festa.

Episodi sul quale è fondamentale far luce per non lasciare spazio a dubbi su una presunta malasanità, su un presunto errore medico, su una presunta negligenza medica.

Vittima di una Malasanità? Hai subito un Errore Medico? Non sai Come Ottenere il Giusto Risarcimento? Hai bisogno di Aiuto?

Clicca Qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy

 

Se Ti Serve Aiuto

eu-cookie-law">

Compila il Modulo

CLICCA QUI

Riceverai una risposta

ENTRO 24 ORE

RSSFeed

 

Iscriviti al nostro servizio

RSSFeed

eu-cookie-law">

Clicca Qui

 

 

Per maggiori informazioni su cosa sono gli RssFeed leggi questi due articoli cliccando Qui

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog
BlogItalia - La directory italiana dei blog