Risarcimento Malasanità

A Bari, all’Ospedale “Di Venere”, è morto un sessantaquatrenne in seguito ad un intervento di angioplastica effettuato a fine agosto. Date le condizioni pregresse del paziente e l’intervento chirurgico considerato di “routine“, i dubbi dei familiari, si proiettano verso una presunta malasanità, un presunto errore medico o una presunta negligenza medica.

Ecco perchè la famiglia ha incaricato un’avvocato affinchè si percorra un percorso che porti luce in un caso che ad oggi lascia ancora delle perplessità.

L’uomo, sposato con tre figli, ai primi di agosto comincia a soffrire di un fastidioso dolore alla gamba sinistra. Il medico di famiglia, vista la persistenza dell’affezione, lo direziona verso una visita al Pronto Soccorso.

Presso la struttura ospedaliera i sanitari del Pronto Soccorso ritengono di essere in presenza di nulla di  preoccupante e lo rimandano a casa. Il dolore però non passa e l’uomo si rivolge ancora presso l’Ospedale verso la fine del mese. Stavolta gli viene riscontrata una problematica e la diagnosi parla di “difetto di circolazione” della gamba.

Si necessita di un subitaneo intervento chirurgico di angioplstica. L’uomo è sottoposto a ben 4 interventi in 20 ore. Alla sera del 30 agosto l’uomo entra in coma profondo. I medici riferiscono di un embolo, poi di diabete, poi ancora di complicanze legate alle condizioni cliniche di un fumatore. I famgliari cominciano ad avere dubbi e a non spiegarsi alcune cose.

“Come mai questi problemi cardio-circolatori sono saltati fuori all’improvviso e non sono stati diagnositcati prima?”. Da lì al rivolgersi ad un avvocato il passo è breve. Intanto il calvario “non cosciente” dell’uomo dura ben 45 giorni. Scatta la querela e al momento del decesso il giudice per le indagini preliminari ordina il sequestro della cartella clinica e l’autopsia del corpo dell’uomo.

Tutto da chiarire e le videoregistrazioni degli interventi che sembrano siano state fatte non potranno non fare luce su una situazione che lascia aperti dubbi su un presunto caso di malasanità, su un presunto caso di errore medico, su un presunto caso di negligenza medica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy

 

Se Ti Serve Aiuto

eu-cookie-law">

Compila il Modulo

CLICCA QUI

Riceverai una risposta

ENTRO 24 ORE

RSSFeed

 

Iscriviti al nostro servizio

RSSFeed

eu-cookie-law">

Clicca Qui

 

 

Per maggiori informazioni su cosa sono gli RssFeed leggi questi due articoli cliccando Qui

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog
BlogItalia - La directory italiana dei blog