Risarcimento Malasanità

Nell’annosa problematica del rapporto tra medico e paziente, la vittima, o almeno chi si sente tale, non è solo il fruitore della prestazione sanitaria ma anche chi la propone.

 

In un sistema sanitario oramai al colasso, anche il medico che lavora bene sente di essere esposto in modo oramai insopportabile alla minaccia della denuncia.

 

E proprio per questo è nato è stato presentato al Ministero della salute di Roma il Tribunale dei diritti e doveri del Medico, che fa un po’ il verso al tradizionale Tribunale dei Diritti del Malato che da anni si occupa di difendere la figura del paziente dai soprusi e dalle ingiustizie di cui può essere vittima nell’approcciare il Sistema Sanitario Italiano.

 

E’ stato spiegato che questa nuova organizzazione, non fornirà, come il più famoso Tribunale del Malato, l’assistenza legale ma avrà un servizio quasi esclusivamente di consulenza, in momento storico tra i più difficili della storia del sistema sanitario italiano.

 

Il medico ha paura di svolgere il proprio lavoro, e molti soldi vengono buttati in esami inutili che costituiscono il principio della cosidetta “medicina difensiva”, una forma di tutela, “dispendiosa” che il medico adotta.

 

Per gli addetti la via è segnata. Occore modificare la filosofia del sistema sanitario. E’ necessario eliminare il principio della “nomina partitica” dei medici, agevolare l’attività del libero professionista ed istituire un modello informatico in rete per tutto il Paese.

 

Il nome “Tribunale dei diritti e doveri del Medico”, secondo i fondatori, non vuole creare nessun “conflitto nominativo” con il tradizionale Tribunale dei Diritti del Malato, ma la polemica è già esplosa.

 

Infatti il TDM, Tribunale dei diritti del Malato ha trovato inopportuna l’iniziativa, che può confondere l’utente e tende a rendere ancora più accesa una contrapposizione già calda. Il Tribunale del Malato si è detto pronto a valutare vie legali per difendere il proprio marchio e brevetto.

 

L’istituzione del Tribunale dei Diritti e Doveri del Medico porta con sé il dipanarsi di un decalogo:

 

1. Diritto di essere valutati esclusivamente secondo criteri meritocratici.

 

2. Diritto inalienabile di esercizio della Medicina libero da condizionamenti.

 

3. Diritto ai rapporti professionali con i pazienti basati pariteticamente su reciproca fiducia e rispetto.

 

4. Dovere di esercitare l’attività medico legale fondata esclusivamente su correttezza morale, rifuggendo sempre da indebite suggestioni o condizionamenti.

 

5. Diritto di critica costruttiva a tutela della salute dei cittadini senza dover correre rischi di penalizzazioni nei rapporti di lavoro dipendente e parasubordinato.

 

6. Diritto di esercitare la professione in condizione di sicurezza.

 

7. Dovere di perseguire come scopi esclusivi la difesa della vita, la tutela della salute fisica e psichica della persona ed il sollievo dalla sofferenza.

 

8. Dovere di curare tutti i pazienti con uguale scrupolo ed impegno, prescindendo da ogni differenza di razza, religione, nazionalità, condizione sociale e ideologia politica.

 

9. Dovere di perseguire l’efficacia delle cure attraverso l’uso appropriato delle risorse ed ostacolare ogni forma di discriminazione nei confronti del cittadino.

 

10. Dovere di astenersi dall’accanimento terapeutico, privilegiando sempre la volontà del paziente.

 

Vittima di una Malasanità? Hai Subito un Errore Medico? Non Sai Come Ottenere il Giusto Risarcimento? Hai Bisogno di Aiuto?

Clicca Qui

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy

 

Se Ti Serve Aiuto

eu-cookie-law">

Compila il Modulo

CLICCA QUI

Riceverai una risposta

ENTRO 24 ORE

RSSFeed

 

Iscriviti al nostro servizio

RSSFeed

eu-cookie-law">

Clicca Qui

 

 

Per maggiori informazioni su cosa sono gli RssFeed leggi questi due articoli cliccando Qui

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog
BlogItalia - La directory italiana dei blog