Risarcimento Malasanità

Malasanità? Responsabilità medica? Errore sanitario?

Chi lavora a risultato, chi offre la possibilità di ottenere il risarcimento senza chiedere un euro di anticipo, deve, con onestà specificare alcune situazioni, che sono all’ordine del giorno.

Esempi?

“Il mio dottore ha sbagliato l’intervento di chirurgia plastica, la cicatrice è troppo visibile. Guardi, tocchi non è inguardabile questa linea scura proprio sulla mia pancia? Mi era stato promesso che non ci sarebbero state cicatrici evidenti.”

“Mi sono state prescritte dei medicinali sbagliati e ho delle reazioni cutanee in alcune parti del corpo”

“Ho avuto una forte reazione all’anestesia e ho dovuto seguire un trattamento che prevedeva l’assunzione di alcuni medicinali”

A livello soggettivo, in ognuno di questi casi c’è una persona che è convinta di essere una vittima di malasanità.

L’unico problema è che ognuno di loro non sa di non possedere gli elementi necessari per richiedere con successo e soddisfazione un risarcimento.

In un’azione risarcitoria in casi di responsabilità medica, si deve dimostrare non solo che c’è stato un errore medico ma che questo sbaglio ha provocato un danno e che questo danno ha dei risvolti significativi.

Questi elementi devono essere confermati dall’analisi di un medico esperto. Solo così  potrai trovare soddisfazione alla tua richiesta.

Quando, come negli esempi, i danni riscontrabili sono talmente minimi che l’eventuale risarcimento non coprirebbe neanche le spese necessarie all’istituzione della pratica, che vantaggio ha il cliente ad intraprendere un’azione nella quale l’obiettivo è proprio la “riparazione economica” del danno.

Nel terzo esempio poi, la reazione imprevista ad una procedura che non aveva alternative, non è neanche da considerarsi un “errore medico“.

Quindi per concludere, chi lavora a risultato e ti offre la possibilità di perseguire i tuoi diritti risarcitori senza rischiare nulla, ha l’obbligo di portarti un risultato tangibile e quindi deve dirti fin da subito quando lo può fare e quando no, anche se non ti troverai d’accordo.

Vuoi perseguire il tuo caso di malsanità senza rischi? Eccoti la chiave

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy

 

Se Ti Serve Aiuto

eu-cookie-law">

Compila il Modulo

CLICCA QUI

Riceverai una risposta

ENTRO 24 ORE

RSSFeed

 

Iscriviti al nostro servizio

RSSFeed

eu-cookie-law">

Clicca Qui

 

 

Per maggiori informazioni su cosa sono gli RssFeed leggi questi due articoli cliccando Qui

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog
BlogItalia - La directory italiana dei blog