Risarcimento Malasanità


Oftalmologia

 Una signora si reca dal proprio oculista lamentando un indebolimento della vista. La diagnosi parla di “cataratta incipiente all’occhio sinistro”.

L’intervento chirurgico proposto e poi effettuato si circoscrive attorno alla rimozione della cataratta attraverso facoemulsificazione all’occhio sinistro e all’inserimento di un cristallino artificiale.

Nel post-operatorio la paziente inizia a lamentarsi di una persistente sensazione dolorosa all’occhio sinistro, che attraverso i conseguenti approfondimenti porteranno al riscontro di alcune punte di calcio nell’occhio sinistro.

Questo condusse all’insorgere di una cheratite corneale, che procurò alla paziente un ulteriore deficit visivo.

La relazione del consulente tecnico d’ufficio però, non riconoscerà responsabilità dell’oculista in quanto non si riscontra nessun nesso di causalità tra l’intervento eseguito e la comparsa di una nevralgia trigeminale susseguente.

Odontoiatria

Una signora si reca dal proprio dentista per sottoporsi ad un programmato intervento di implantologia ed installazione di protesi dentaria.

Ma dopo due settimane dall’intervento la signora comincia ad accusare forti dolori occlusali e muscolari.

La perizia che ricostruirà l’accaduto circoscriverà un’indubbia imperizia professionale.

La protesi installata non è stata eseguita secondo le regole dell’ars medica, poiché i numerosi distacchi della corona, indicavano che sia il primo moncone che il perno in oro non consentivano una ritenzione sufficiente a garantire la tenuta della cementazione della corona protesica. In pratica, il dentista, tenuto conto dell’esiguo spazio disponibile avrebbe dovuto innanzitutto prevedere un allungamento della corona clinica dei due incisivi ed eventualmente, l’effetuazione di due corone protesiche unite.

L’intervento risulta praticamente da rifare.

Il dentista verrà condannato al ristoro delle spese sostenute e da sostenere.

Ortopedia

Un uomo viene ricoverato presso una casa di cura con una diagnosi di “coaxartrosi sinistra” dopo un precedente intervento chirurgico. Viene sottoposto all’immissione di protesi totale di anca destra.

Successive radiografie accertano una maggiore lunghezza della tibia destra nei confronti della controlaterale. L’uomo lamenta lombalgia e costrizione del rialzo a sinistra.

La richiesta risarcitoria viene però rigettata dal giudice sull’assunto che l’assimetria degli arti trova ragione nel variato substrato anatomo-funzionale determinatosi nella struttura ossea del paziente al momento della seconda operazione.

L’assimetria, quindi, non poteva pertanto essere evitata nella fase intraoperatoria. L’allungamento o l’accorciamento dell’arto operato, inoltre, è una complicanza frequente e di ciò è stata data suffciente informazione nel modello per il consenso informato debitamente sottoscritto dal paziente.

Sullo sfondo di tutta questa serie di esempi di casi di malasanità in cui si è reclamato il risarcimento del danno sta l’evoluzione pressochè inarrestabile dello statuto della responsabilità medica, oggi argomento centrale del dibattito in materia di responsabilità civile.

Gli indici di indagine e la prospettiva sembrano sempre più rafforzare la sensazione di un progressivo rafforzamento della posizione del paziente, inteso sempre più come il “contraente debole”.

Indubbia è la progressiva espansione e consolidamento di una fitta e coerente rete di regole (la contrattualizzazione della responsabilità civile medica, l’evoluzione della disciplina del consenso informato, il mutato atteggiamento sull’onere probatorio e sulle regole causali ecc), che hanno via via assicurato al malato, almeno “sulla carta”, una tutela, sostanziale e processuale, di intensità impensabile solo dieci anni fa.

Vittima di una Malasanità? Hai Subito un Errore Medico? Non sai Come ottenere il giusto Risarcimento? Hai Bisogno di Aiuto?

Clicca Qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy

 

Se Ti Serve Aiuto

eu-cookie-law">

Compila il Modulo

CLICCA QUI

Riceverai una risposta

ENTRO 24 ORE

RSSFeed

 

Iscriviti al nostro servizio

RSSFeed

eu-cookie-law">

Clicca Qui

 

 

Per maggiori informazioni su cosa sono gli RssFeed leggi questi due articoli cliccando Qui

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog
BlogItalia - La directory italiana dei blog