Risarcimento Malasanità

Per arrivare al responso conclusivo di una colpa, di una responsabilità da parte del medico, è necessario dimostrare che le conseguenze dannose del suo operato (lesione o morte del paziente) siano una direttamente collegate alla sua azione o alla sua omissione.

Non pochi problemi, nel tempo, sono sorti, proprio intorno all’accertamento del rapporto di causalità nei casi di responsabilità professionale per colpa medica.

La famosa Sentenza Franzese (Cassazione penale 10.7.2002, sezioni Unite) ha cercato di risolvere un evidente contrasto interpretativo.

Il nesso causale è da ravvisare se la giusta azione, al posto dell’errore o dell’omissione medica avrebbe impedito l’evento dannoso con una probabilità vicino alla certezza?

O il nesso causale è da riferirisi alla situazione in cui il giusto comportamento avrebbe impedito, con buone probabilità, l’evento dannoso?

Le Sezioni Unite si sono orientate sul  concetto che il giudice deve verificare il caso concreto, essendo difficile dedurre automaticamente dalla legge statistica e dai sui coefficienti la conferma o meno dell’ipotesi accusatoria.

Quindi la soluzione del quesito sta nell’importanza affidata all’indagine delle circostanze che hanno condotto al fatto, e all’evidenza disponibile, così che, attraverso il ragionamento sulle prove esistenti, si possa, innanzitutto escludere l’interferenza di fattori alternativi e quindi giustificare e affermare che l’azione omissiva del medico è stata condizione necessaria dell’evento lesivo con “alto o elevato grado di credibilità razionale o probabilità logica”.

Per dirla con un esempio, l’errore diagnostico concretizzatosi nel mancato accertamento, dalla lettura dell’esame radiologico, della presenza di un tumore si trasforma in una possibile imputazione di colpa se tale omissione abbia comportato per il paziente l’impossibilità di sottoporsi alle adeguate terapie del caso, che avrebbero con alto o elevato grado di credibilità razionale o probabilità logica potuto non soltanto impedire il decesso, ma anche consentire una maggiore sopravvivenza.

In conclusione, siamo in presenza di una colpa medica, di una responsabilità medica, quando il giudice, vagliate tutte le prove del caso, dichiari che l’errore o l’omissione del medico è stata condizione necessaria dell’evento lesivo.

Vittima di una Malasanità? Hai subito un Errore Medico? Non sai Come Ottenere il Giusto Risarcimento? Hai bisogno di Aiuto?

Clicca Qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy

 

Se Ti Serve Aiuto

eu-cookie-law">

Compila il Modulo

CLICCA QUI

Riceverai una risposta

ENTRO 24 ORE

RSSFeed

 

Iscriviti al nostro servizio

RSSFeed

eu-cookie-law">

Clicca Qui

 

 

Per maggiori informazioni su cosa sono gli RssFeed leggi questi due articoli cliccando Qui

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog
BlogItalia - La directory italiana dei blog