Risarcimento Malasanità

download

Il diabete gestazionale durante la gravidanza aumenta il rischio di danni durante il parto come casi di distocia della spalla e di paralisi di Erb che possono tradursi in nuovi casi di malasanità, di errore medico.
Molte donne, che non hanno alcun precedente di diabete prima del concepimento, sviluppano il diabete gestazionale durante la gravidanza. Questo si verifica spesso intorno alla 24 ° settimana di gestazione. Nel corso della gravidanza, i cambiamenti ormonali possono condurre alla progressiva intolleranza al glucosio, e in alcune donne questo può causare il diabete gestazionale.
L’aumento di peso eccessivo durante la gravidanza è un fattore di rischio significativo per il diabete gestazionale. Si tratta di un aspetto ben noto alle ostetriche che  consigliano ai loro pazienti, quando corrono il rischio di aumentare di peso e di avere una glicemia troppo alta, la dieta, l’esercizio fisico e un trattamento medico specifico.

Tuttavia, un recente studio ha rilevato che, nonostante gli sforzi, poche donne riferiscono di essere consigliate ed informate correttamente sul rischio di un eccessivo aumento di peso durante la gravidanza.

Il diabete gestazionale inizia quando il corpo della madre non è in grado di produrre ed usare tutta l’insulina di cui ha bisogno durante la gravidanza. Senza abbastanza insulina, il glucosio non può essere distribuito nell’organismo della madre e non può trasformarsi in energia, e quindi, finisce per accumularsi in modo eccessivo nel sangue.

 

Una situazione clinica che prende il nome di iperglicemia. Il glucosio nel sangue in eccesso passa attraverso la placenta, aumentando i livelli di glucosio nel sangue del bambino. Questo fa sì che il pancreas del bambino debba elaborare più insulina per affrontare il glucosio in eccesso. Dal momento che il bambino si trova ad avere più energia (glucosio) di quella necessaria a crescere bene, lo zucchero supplementare viene immagazzinato come grasso.

Questo grasso in eccesso può portare a una condizione chiamata macrosomia. La macrosomia fetale è la condizione che si verifica quando il feto alla nascita pesa più di 4 kg.

Jaunduce_baby

I bambini con macrosomia corrono un rischio maggiore di lesioni alle spalle durante il parto, se la nascita non viene gestita correttamente.  La distocia si verifica quando la spalla di un bambino si blocca dietro l’osso pubico della madre durante il parto. Situazioni che, se non gestite al meglio, possono tradursi in casi di malasanità, di errore medico.

La distocia della spalla è un’emergenza ostetrica e deve essere risolta rapidamente e nel modo appropriato dall’ostetrico per consentire l’espulsione del bambino, senza ferire i nervi del plesso brachiale.

Il plesso brachiale è un gruppo di nervi vicino alla spalla che controllano il movimento al braccio e la mano. Quando questi nervi vengono danneggiati, debolezza, intorpidimento o completa paralisi possono derivarne.

La Paralisi di Erb è una condizione clinica della nascita che si verifica quando c’è un danno a questo fascio di nervi. Interessa tipicamente la parte superiore del braccio, e deriva dalla troppa pressione esercitata sulla testa del bambino durante il parto.

Il tasso di distocia della spalla è aumentato nel corso degli ultimi vent’anni. Un’adeguata formazione nella gestione di questa emergenza ostetrica è fondamentale per prevenirla.

Altri rischi per un bambino macrosomico includono danni cerebrali a causa di ipossia (riduzione dell’apporto di ossigeno) durante un travaglio. Una corretta valutazione e una pronta e precisa consulenza medica sul rischio e sull’eventuale trattamento del diabete gestazionale può ridurre in modo significativo i rischi di queste lesioni.

specchietto servizi 3

In primo luogo, il diabete gestazionale deve essere tempestivamente diagnosticata attraverso  test prenatali periodici. Una volta effettuata la diagnosi di diabete gestazionale, la condizione deve essere trattata in modo tale da mantenere la glicemia sotto controllo per evitare di sviluppare la macrosomia fetale.

Se il bambino diventa macrosomico, deve essere effettuata una corretta pianificazione per la fase del parto, compresa una valutazione sul fatto che il bacino della madre sia in grado di ospitare la la fase di espulsione del feto. In alcuni casi può essere indicato un taglio cesareo programmato.

Se si tenta comunque un parto naturale, il bambino deve essere strettamente monitorato per gestire al meglio eventuali complicazioni come situazioni di distocia della spalla, o di sofferenza fetale e ipossia. Se i segni di queste condizioni si presentano, devono essere adeguatamente e tempestivamente affrontate per evitare danni ai nervi del plesso brachiale o lesioni al cervello del bambino.

 

Vuoi Avere la Possibilità di Ottenere il Risarcimento per il Tuo Caso di Malasanità?

bottone-clicca-qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy

 

Se Ti Serve Aiuto

eu-cookie-law">

Compila il Modulo

CLICCA QUI

Riceverai una risposta

ENTRO 24 ORE

RSSFeed

 

Iscriviti al nostro servizio

RSSFeed

eu-cookie-law">

Clicca Qui

 

 

Per maggiori informazioni su cosa sono gli RssFeed leggi questi due articoli cliccando Qui

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog
BlogItalia - La directory italiana dei blog