Risarcimento Malasanità

Diabete Insipido

Il cosidetto “diabete insipido” è un disturbo funzionale caratterizzato dall’incapacità da parte dei reni di concentrare le urine, che si trasforma in poliuria (emissione abbondate di urine) e polidipsia (sete intensa).

Normalmente la concentrazione delle urine è regolata dall’ormone antidiuretico (ADH) secreto dall’ipofisi. Agisce sul tubulo collettore in cui induce riassorbimento d’acqua.

Nel diabete insipido, l’ormone antidiuretico può mancare o non entrare in circolo (diabete insipido centrale). In alcuni casi, pur entrando in circolo non agisce sulle cellule del tubulo collettore (diabete insipido nefrogenico)

Laddove le perdite idriche non vengono compensate, il diabete insipido può causare disidratazione e  ipernatriemia (eccessiva concentrazione di sodio nel sangue), che possono comportare gravi danni cerebrali.

Il diabete insipido centrale ha diverse cause:

  • Trauma cranico
  • Ablazione dell’ipofisi
  • Cisti o tumore ipotalamo-ipofisario
  • Tubercolosi
  • Meningite
  • Encefalite

In alcuni casi non si riesce nemmeno a individuare la causa.

Il diabete insipido nefrogenico può essere di origine congenita o secondario ad alcune patologie renali croniche.

Per arrivare a diagnosticare il diabete insipido bisogna innanzitutto escludere altre cause di poliuria.

Poi si sottopone il paziente ad una prova di restrizione idrica sotto stretto controllo medico: in presenza di diabete insipido si constaterà che l’emissione di urina rimane importante ed il paziente di disidrata.

La distinzione diagnostica tra diabete insipido centrale e diabete insipido nefrogenico si basa sul dosaggio dei livelli ematici dell’ormone antidiuretico (ADH), diminuiti nel diabete insipido centrale, elevati nel diabete insipido nefrogenico, accompagnata dalla somministrazione di una sostanza analoga all’ormone che ridurrà il volume urinario nei soggetti con diabete insipido centrale e non lo modificherà nei soggetti con diabete insipido nefrogenico.

Il trattamento del diabete insipido prevede un abbondante apporto d’acqua, anche in forma di perfusione.

Nelle forme di origine centrale si somministra desmopressina per via orale, nasale o per iniezione.

Vittima di una Malasanità? Hai subito un Errore Medico? Non sai Come Ottenere il Giusto Risarcimento? Hai Bisogno di Aiuto?

Clicca Qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy

 

Se Ti Serve Aiuto

eu-cookie-law">

Compila il Modulo

CLICCA QUI

Riceverai una risposta

ENTRO 24 ORE

RSSFeed

 

Iscriviti al nostro servizio

RSSFeed

eu-cookie-law">

Clicca Qui

 

 

Per maggiori informazioni su cosa sono gli RssFeed leggi questi due articoli cliccando Qui

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog
BlogItalia - La directory italiana dei blog