Risarcimento Malasanità

Diabete mellito di Tipo 1

Il diabete di tipo 1 è dovuto ad un deficit della secrezione di insulina, conseguenza di una distruzione selettiva delle cellule pancreatiche che la producono.

Il diabete di tipo 1 è una malattia autoimmune in quanto le cellule pancreatiche vengono distrutte dal sistema immunitario dell’organismo.

L’insorgenza di questa autoimmunità è determinata da fattori ambientali e genetici.

Il diabete di tipo 1 colpisce lo 0,2-1% della popolazione e si manifesta in genere tra i 10 e i 14 anni, anche se può essere diagnosticato a tutte le età.

I sintomi del diabete di tipo 1

I sintomi più comuni del diabete di tipo 1 sono sete molto intensa, emissione abbondante di  urina, brusco dimagrimento e profonda stanchezza.

La malattia può esordire anche con la comparsa di una complicanza acuta come la chetoacidosi, segno che la carenza di insulina costringe l’organismo a dar fondo alle riserve di grassi per produrre l’energia necessaria.

Se non viene trattata, il diabete di tipo 1 evolve inesorabilmente verso il coma diabetico chetoacidosico.

Diagnosi del diabete di tipo 1

La diagnosi del diabete di tipo 1 si fonda sulla misurazione della glicemia, che a digiuno risulta superiore a 1,26 g/l.

Il diabete di tipo 1 è caratterizzato dalla presenza nelle urine di zuccheri e acetone.

La cura del diabete di tipo 1

La cura e il trattamento del diabete di tipo 1 consiste nella somministrazione sottocutanea di insulina.

Questa procedura quotidiana è obbligatoria ed essenziale.

Si pratica sino a 6 volte al giorno attraverso una siringa.

Il diabete di tipo 1 richiede una serie di controlli da parte del paziente stesso, che deve misurare la glicemia diverse volte al giorno.

Il continuo monitoraggio serve a calibrare i valori della glicemia avvicinandoli a livelli ottimali.

Nel dosaggio quotidiano dell’insulina occorre inoltre tenere conto dell’attività fisica e della dieta.

L’unico effetto indesiderato può essere l’ipoglicemia imputabile a dosi eccessive di insulina, cui si può far fronte con una tempestiva assunzione di zucchero.

Il paziente è costretto inoltre a seguire precise regole alimentari e a praticare un’attività fisica regolare.

Il trapianto di pancreas che teoricamente potrebbe essere la soluzione ideale al problema del diabete, nella pratica rappresenta un intervento chirurgico molto pesante.

E’ di solito riservato ai diabetici che necessitano anche del trapianto renale.

E’ in fase di studio la possibilità di impiantare cellule staminali totipotenti.

Vittima di una Malasanità? Hai subito un Errore Medico? Non sai Come Ottenere il Giusto Risarcimento? Hai Bisogno di Aiuto?

Clicca Qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy

 

Se Ti Serve Aiuto

eu-cookie-law">

Compila il Modulo

CLICCA QUI

Riceverai una risposta

ENTRO 24 ORE

RSSFeed

 

Iscriviti al nostro servizio

RSSFeed

eu-cookie-law">

Clicca Qui

 

 

Per maggiori informazioni su cosa sono gli RssFeed leggi questi due articoli cliccando Qui

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog
BlogItalia - La directory italiana dei blog