Risarcimento Malasanità

La diagnosi (dal greco diagnosis “conoscere per mezzo di) clinica di una malattia è il punto di arrivo di varie tappe di osservazione intermedie composte da anamnesi (indagine conoscitiva sui precedenti fisiologici e patologici, individuali e familiari, di un paziente, redatta dal medico e finalizzata alla diagnosi), esame fisico del paziente e risultati degli esami bioumurali ed esami strumentali.

Nello specifico, in oncologia, la diagnosi clinica deve prevedere anche l’analisi sotto l’aspetto anatomopatologico (quella branca della medicina che si occupa di individuare e analizzare le alterazioni indotte dalla malattia in organi e tessuti).

La corretta e tempestiva diagnosi clinica-patologica permette di affrontare la terapia nel migliore dei modi fornendo un’opportunità di   prognosi (dal greco prognosis “conoscere avanti” cioè conoscere il futuro) efficace.

Il procedimento che porta alla diagnosi si può suddividere in tre tipi di approccio:

 

  1. 1.   L’approccio sistemico al paziente
  2. 2.   Il modello ipotesi-verifica
  3. 3.   La logica del ragionamento ipotetico secondo algoritmi diagnostici

 

L’approccio sistemico al paziente è quello più comune basato sull’accurata anamnesi familiare e patologica, in un esame fisico completo e in esami bioumorali ed esami strumentali. E’ un tipo di approccio sicuramente dispendioso in termini di costi e tempo.

Il modello ipotesi-verifica si fonda sulla formulazione di un’ipotesi di diagnosi indirizzando gli esami susseguenti alla verifica dell’ipotesi iniziale. Il vantaggio è il rapido e selettivo approfondimento degli aspetti più interessanti della patologia con il rischio però, di non riconoscere patologie concomitanti e di sbagliare nell’ipotesi iniziale.

La logica del ragionamento ipotetico secondo algoritmi diagnositici di basa sul ragionamento ipotetico del tipo “se … allora” che fissa il percorso diagnostico in uno schema prefissato. La standardizzazione del processo porta sicuramente una semplificazione dello stesso, ma questo procedimento resta fondamentalmente inadeguato in casi complessi che presentano dubbi.

In definitiva, il come affrontare il percorso verso una diagnosi, dipende dall’esperienza del medico e dalla complessità delle situazioni cliniche che si presentano. Rimane fondamentale l’attenzione e la cura nella fase di anamnesi, dell’ esame fisico e dell’analisi dei risultati degli esami bioumorali e degli esami  strumentali.

Vittima di una Malasanità? Hai subito un Errore Medico? Non sai Come Ottenere il Giusto Risarcimento? Hai bisogno di Aiuto?

Clicca Qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy

 

Se Ti Serve Aiuto

eu-cookie-law">

Compila il Modulo

CLICCA QUI

Riceverai una risposta

ENTRO 24 ORE

RSSFeed

 

Iscriviti al nostro servizio

RSSFeed

eu-cookie-law">

Clicca Qui

 

 

Per maggiori informazioni su cosa sono gli RssFeed leggi questi due articoli cliccando Qui

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog
BlogItalia - La directory italiana dei blog