Risarcimento Malasanità

Continuiamo a parlare di leucemia, dopo il caso del bambino morto al Regina Margherita di Torino, per un errore tecnico nell’erogazione dell’ossigeno. Non un caso quindi di malasanità, di errore medico e di responsabilità medica.

 

Trattando di leucemia va detto che i sintomi della malattia sono provocati dalla carenza di elementi maturi nel sangue (polimorfonucleati, globuli rossi e piastrine), e dall’invasione dei vari organi da parte dei globuli bianchi.

 

La diminuzione dei globuli rossi, nella manifestazione della leucemia, provoca anemia con pallore e palpitazioni.

 

L’assenza di piastrine provoca fenomeni emorragici (sanguinamento delle gengive ed ecchimosi). Mentre la riduzione dei polimorfonucleati espone al rischio di infezioni gravi (setticemie) o ad angina severa.

 

L’invasione riguarda soprattutto la milza e i linfonodi, che aumentano di volume, più raramente la cute o il sistema nervoso, provocando mal di testa, meningite, paralisi facciali o alterazioni della coscienza.

 

La diagnosi della leucemia si fonda sull’analisi del sangue e del midollo.

 

Il sangue si manifesta con una anormale povertà di globuli rossi e piastrine e contiene leucociti di aspetto normale, ma in numero eccessivo (leucemia cronica), oppure anormalmente immaturi (leucemia acuta).

 

Il milogramma (puntura del midollo osseo), in presenza di leucemia, presenta un’invasione di blasti (leucemia acuta) o di globuli bianchi più maturi, linfociti o precursori dei polimorfonucleati in numero eccessivo (leucemia cronica)

 

La cura e il trattamento della leucemia dipende molto dall’età del paziente e dal tipo di leucemia.

 

In genere, il trattamento nel caso di leucemia, è sensibilmente meno intensivo nei pazienti di età superiore ai 65 anni. Il trapianto di midollo osseo spesso viene preso in esame solo per i soggetti di età inferiore ai 55-60 anni.

 

Il trattamento delle leucemie acute, mieloidi e linfonoidi, si basa sulla chemioterapia intensiva antimitotica (che inibisce la divisione cellulare), utilizzando un gran numero di sostanze in associazione.

 

Il lato negativo è che questa terapia distrugge non solo le cellule tumorali, ma anche quelle normali del midollo.

 

Questo porta il paziente ad essere esposto ad un più elevato rischio di infezioni, emorragie e anemia, per la mancanza di polimorfonucleati, piastrine e globuli rossi.

 

La cura richiede un prolungato ricovero ospedaliero. Nella maggior parte dei casi i blasti scompaiono nel corso del trattamento.

 

La terapia di mantenimento viene praticata in cicli ripetuti e meno intensivi, fondata sulla tecnica chemioterapica.

 

La cadenza di quesa terapia viene decisa sulla base del tipo di leucemia e sulla risposta dell’organismo al trattamento d’attacco.

 

Viene talvolta, nei casi di leucemia, presa in considerazione l’eventualità di un trapianto di midollo.

 

Il trattamento e la cura della leucemia mieloide cronica ha compiuto notevoli passi in avanti negli ultimi anni e si basa sull’uso di farmaci capaci di distruggere in modo selettivo le cellule portatrici del cromosoma Philadelphia.

 

L’interferone, associato alla chemioterapia, agisce in tal senso.

 

Il trattamento e la cura della leucemia linfoide cronica è nella maggior parte dei casi inutile, perchè questo tipo di leucemia non dà sintomi e ha un’evoluzione assai lenta. In caso di necessità si somministra una chemioterapia leggera al fine di ridurre il numero di globuli bianchi nel sangue e diminuire le dimensioni dei linfonoidi e della milza.

 

In presenza di una leucemia acuta, è reale il rischio di ricadute, in special modo nei 3 anni successivi alla malattia. Questo rischio è minore nelle leucemie linfoidi acute infantili.


La prevenzione della leucemia, è possibile solo nei casi, eccezionali, in cui si conosce l’origine della malattia. Per esempio nel caso di persone esposte in modo frequente alle radiazioni per motivi professionali (personale delle centrali nucleari, radiologi, radioterapeuti).

 

Vittima di una Malasanità? Hai subito un Errore Medico? Non sai Come Ottenere il Giusto Risarcimento? Hai bisogno di Aiuto?

Clicca Qui

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy

 

Se Ti Serve Aiuto

eu-cookie-law">

Compila il Modulo

CLICCA QUI

Riceverai una risposta

ENTRO 24 ORE

RSSFeed

 

Iscriviti al nostro servizio

RSSFeed

eu-cookie-law">

Clicca Qui

 

 

Per maggiori informazioni su cosa sono gli RssFeed leggi questi due articoli cliccando Qui

 

BlogItalia - La directory italiana dei blog
BlogItalia - La directory italiana dei blog